Registrazione  |  Login

mercoledì, dic. 19 06:52

 
 

 
 
 
 
RiduciInfo
     
 
RiduciLink utili
     
 
RiduciInfo
     
 
RiduciFAQs
   
 
 
RiduciDecreto Vaccini 2017
   
Decreto vaccini 2017 - giovedì 17 agosto 2017
Negli ultimi quindici anni è stato intrapreso un percorso culturale per un approccio alle vaccinazioni, incluse quelle raccomandate (ad esempio, contro pertosse, morbillo, parotite, rosolia, infezioni da Haemophilus influenzae tipo b, meningococco C), che mirava all’adesione consapevole e volontaria da parte dei cittadini a tale strumento preventivo, da intendersi quale possibilità e diritto di essere protetti da malattie per le quali fossero disponibili vaccini efficaci e sicuri. Tuttavia, a partire dal 2013, si è registrato un progressivo trend in diminuzione del ricorso alle vaccinazioni, sia obbligatorie che raccomandate. Tale fenomeno ha determinato un calo della copertura vaccinale al di sotto del 95%, soglia raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per il raggiungimento della c.d. “immunità di gregge”. Per questo motivo, attese anche le esigenze di profilassi imposte dalla minore copertura vaccinale in Europa, è stato necessario adottare misure urgenti idonee a estendere e rendere effettivi gli obblighi vaccinali vigenti, anche in conformità al principio di precauzione, secondo cui, in presenza di un’alternativa che presenti un rischio per la salute umana, il decisore pubblico deve optare per la soluzione che consenta di neutralizzare o minimizzare tale rischio. Il decreto-legge è stato emanato per garantire in maniera omogenea sul territorio nazionale le attività dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica e per assicurare il costante mantenimento di adeguate condizioni di sicurezza relativamente alla circolazione di patogeni infettivi, garantendo i necessari interventi di profilassi e livelli di copertura vaccinale. Questo provvedimento normativo si inserisce in un panorama più ampio e articolato, che prevede una strategia multi-componente, già definita nei suoi elementi cardine dal PNPV 2017-2019, che include, tra gli altri: interventi di comunicazione per la popolazione generale e di promozione della cultura delle vaccinazioni nelle scuole di ogni ordine e grado; iniziative di formazione specifica e aggiornamento continuo in vaccinologia degli operatori sanitari, già a partire dai corsi universitari dell’area sanitaria; il completamento dell’informatizzazione delle anagrafi vaccinali a livello regionale e la istituzione di un’anagrafe nazionale; la definizione di un percorso di aggiornamento futuro del Calendario vaccinale e di gestione delle problematiche concernenti le strategie vaccinali coerente con le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità attraverso la formalizzazione – già in corso - del National Immunization Technical Advisory Group (NITAG).
Il decreto-legge dispone che dieci vaccinazioni siano obbligatorie per i minori di età compresa tra zero e sedici anni (ovvero 16 anni e 364 giorni), inclusi i minori stranieri non accompagnati per la medesima classe di età, in base alle specifiche indicazioni contenute nel Calendario vaccinale nazionale vigente nel proprio anno di nascita:

- anti-poliomielitica - anti-difterica - anti-tetanica - anti-epatite B - anti-pertosse
- anti-Haemophilus influenzae tipo b - anti-morbillo - anti-rosolia - anti-parotite - anti-varicella

Ne consegue che, in particolare: 
per i nati dal 2001 al 2004: vi è l’obbligo di effettuare, ove non siano già state somministrate, oltre alle quattro vaccinazioni già imposte per legge (anti-epatite B, anti-tetano, anti-poliomielite, anti-difterite), l’anti-morbillo, l’anti-parotite, l’anti-rosolia e l’anti-pertosse, l’anti-Haemophilus influenzae tipo b; 

per i nati dal 2005 al 2011: vi è l’obbligo di attenersi al Calendario vaccinale incluso nel Piano Nazionale Vaccini 2005-2007 che prevede, oltre alle quattro vaccinazioni già imposte per legge, anche l’anti-morbillo, l’anti-parotite, l’anti-rosolia, l’anti-pertosse, e l’antiHaemophilus influenzae tipo b; 

i nati dal 2012 al 2016: dovranno attenersi al Calendario vaccinale incluso nel Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2012-2014 e quindi, effettuare obbligatoriamente, oltre alle quattro vaccinazioni già imposte per legge, anche l’anti-morbillo, l’anti-parotite, l’anti-rosolia, l’anti-pertosse e l’anti-Haemophilus influenzae tipo b; 

i nati dal 2017 in poi: dal momento che il 19 gennaio 2017 è stato approvato, con Intesa in Conferenza Stato-Regioni il nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019 dovranno rispettare il Calendario vaccinale in esso incluso; quindi, oltre alle quattro vaccinazioni già imposte per legge, dovranno effettuare obbligatoriamente l’anti-morbillo, l’anti-parotite, l’anti-rosolia, l’anti-pertosse, l’antiHaemophilus influenzae tipo b e l’anti-varicella.

Il minore è esonerato dall’obbligo di vaccinazione in caso di immunizzazione a seguito di malattia naturale.

Le vaccinazioni obbligatorie possono essere omesse o differite ove sussista un accertato pericolo per la salute dell’individuo, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate che controindichino, in maniera permanente o temporanea, l’effettuazione di una specifica vaccinazione o di più vaccinazioni. Tali specifiche condizioni cliniche devono essere attestate dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera Scelta e coerenti con le indicazioni fornite dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità nella Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni ediz. 2009, disponibile al seguente link: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_ pubblicazioni_1947_allegato.pdf

Al momento della iscrizione scolastica i genitori/tutori del minore dovranno presentare:

a) la presentazione di idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste dal decreto-legge in base all’età: copia del libretto delle vaccinazioni vidimato dal competente servizio della ASL ovvero il certificato vaccinale, oppure l’attestazione datata rilasciata dal competente servizio della ASL, che indichi se il soggetto sia in regola con le vaccinazioni obbligatorie previste per l’età.

ovvero

b) l’esonero, l’omissione o il differimento delle vaccinazioni obbligatorie (cfr. paragrafo 3. “Immunizzazione a seguito di malattia naturale e esonero. Omissione e differimento”). L’avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale, nelle evenienze descritte al paragrafo 3, potrà essere comprovata in due diversi modi, tra loro alternativi:

presentando copia della notifica di malattia infettiva effettuata alla ASL dal medico curante, come previsto dal decreto ministeriale 15 dicembre 1990. Tale notifica è disponibile presso i Servizi di Igiene Pubblica della ASL presso la quale è stata effettuata; o presentando attestazione di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale rilasciata dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera Scelta del SSN, anche a seguito dell’effettuazione di un’analisi sierologica che dimostri la presenza di anticorpi protettivi o la pregressa malattia; per tale test, non è prevista la gratuità e il costo rimane a carico del genitore/tutore/affidatario.

ovvero

c) la presentazione di formale richiesta di vaccinazione alla ASL territorialmente competente, secondo le modalità consentite dalla stessa ASL per la prenotazione

per il testo completo consultare il link

http://www.apel-pediatri.org/attachments/874_Circolare%20vaccibi%20del%2016%20agosto%202017.pdf





 
Novità - domenica 4 ottobre 2015

ATTENZIONE

Dal 1 marzo 2015 è disponibile il nuovo vaccino antimeningococco di tipo B, BEXSERO.

Il meningococco di tipo B è responsabile del 50/60% di tutte le infezioni meningococciche.

L'offerta è gratuita per la popolazione dei nati dal 1 gennaio 2015.

Per tutti gli altri bambini l'offerta è in co-pagamento per ciascuna dose.

La modalità di pagamento verrà comunicata al momento della prenotazione obbligatoria per tutte le classi di bambini (compresi i nati nel 2015) effettuabile al numero 010 5383400 (dal lun. al ven. dalle 8 alle 18)

I neonati effettuano 3 richiami nei primi 12 mesi ad almeno 15 giorni di distanza dai vaccini esavalente e antipneumococco ed una dose di richiamo nel secondo anno di vita.

I bambini tra i 12 e i 23 mesi effettuano 2 dosi a distanza di almeno due mesi una dall'altra ed una eventuale dose tra i 12 e i 23 mesi successivi al ciclo primario.

I bambini tra i 2 e gli 11 anni effettuano due dosi a distanza almeno di 2 mesi l'una dall'altra.

I bambini oltre gli 11 anni effettuano due dosi a distanza di almeno un mese l'una dall'altra.

Al momento attuale non sono stati rilevati in seguito alla vaccinazione fenomeni di tossicità e gli effetti collaterali sono stati di scarso rilievo (lieve malessere e/o febbre)



 
 
 
RiduciLinks
     
 
RiduciContatti
   
 NomeRuoloEmailTelefonoTelefono 2
BonanniFarmacia +39 010 565 166 
Brunella RaveraMedico Pediatra +39 348 11 31 730 
Farmacia GiustiFarmacia +39 010 8392535 
LigureFarmacia +39 010 83 91 020 
Paolo PicciottoFotografo +39 348 384 1605Servizi fotografici
 
 
RiduciOrari
   

<<

Settimana 51 di lunedì 17 dicembre 2018

>>

Nei giorni di Sabato, Domenica, Festivi e durante le ore notturne lo Studio è chiuso; è possibile, in caso di necessità, rivolgersi al Pronto Soccorso dell’Istituto G. Gaslini (tel. 010 56361) oppure al servizio di Guardia Medica (tel. 010 363636).
 
 
RiduciArea riservata
   Per poter accedere all'area riservata bisogna essere utenti registrati.


Inserisci il codice indicato nell'immagine nella seguente casella

Registrazione
Hai dimenticato la Password ?

 
 
RiduciBanners
   
 
 
RiduciDocumenti
   Da questa sezione potrai eseguire il download di documenti che ritengo essere di interesse.
 TitoloCategoriaDimensioni (Kb) 
Libretto vaccinazioniVaccinazioni235,08Download
Conservazione latte materno tiratoAllattamento713,40Download
Corpo estraneoInfo4.514,12Download
Morte in cullaInfo1.547,45Download
La sezione sarà di continuo aggiornata con nuovi documenti scaricabili direttamente sul tuo pc.
 
 

Condizioni d'Uso  |  Dichiarazione per la Privacy  

 Copyright © B. Ravera - L. Squillace